IL CASO

«Più controlli per la sicurezza di Barrafranca»

di

BARRAFRANCA. Allarme criminalità e questione sicurezza. Riunito, alla Prefettura di Enna, il comitato provinciale per l' ordine e la sicurezza pubblica. Dal vertice emersa la volontà di aumentare il numero di uomini e mezzi per il controllo delle territorio. Si è pure concordato di aumentate le telecamere per la videosorveglianza e potenziare l' illuminazione delle zone della periferia barrese.

Di recente il Comune di Barrafranca ha ottenuto un finanziamento di 300 mila euro con il progetto comunitario «Pon Sicurezza Mezzogiorno d' Italia», 2007-2014. Si continuerà ad utilizzare l' apparecchiatura «Street Control» per il controllo della viabilità già in dotazione alla Polizia Municipale di Barrafranca "al fine di dare più sicurezza alla cittadinanza", dichiara il sindaco Fabio Accardi. Al vertice, coordinato dal Prefetto Maria Rita Leonardi, erano presenti il questore Enrico De Simone, il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Paolo Puntel. Per la Guardia di finanza il tenente colonnello Giuseppe Carella.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X