IL CASO

Nicosiano morto a casa, «sì» all'autopsia

di

NICOSIA. Sarà eseguita il prossimo 12 ottobre l' autopsia sul corpo di Michele Lo Grasso, morto in città il 16 gennaio scorso. L' esame autoptico, disposto per chiarire le cause del decesso, avrebbe dovuto essere eseguito già a giugno scorso ma poi la richiesta, avanzata dall' avvocato Salvatore Timpanaro e accolta dalla Procura di Enna, bloccò tutto e portò all' incidente probatorio che si è aperto il 22 settembre scorso.

Dopo un malore Michele Lo Grasso, nicosiano di 63 anni, accompagnato da un parente, si era recato al pronto soccorso dell' ospedale Basilotta dove era rimasto sotto osservazione, per almeno 12 ore e sottoposto agli esami di protocollo, che sarebbero risultati negativi, era stato dimesso. Era quindi tornato a casa, ma l' indomani mattina la famiglia lo aveva trovato morto nel suo letto.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X