BILANCIO DI PREVISIONE

Enna, la gestione dei rifiuti costa 5 milioni di euro

di

ENNA. Dentro il bilancio di previsione del Comune Dup, documento unico contabile, e Pef rifiuti, piano economico finanziario per la gestione del servizio sul territorio cittadino. Il primo approvato da Sala d' Euno con l' uscita di dei consiglieri Pd, il secondo bocciato per il loro voto negativo. Quindi Comune senza Pef; le conseguenze? «Se devo essere sincero - dice il sindaco Maurizio Dipietro - cambia poco e non ci fa abbandonare la strada intrapresa. Appena avuto il via libera della Regione costituiremo l' Aro comunale».
Risposta disarmante che fa intuire che settimane fatte di accuse e qualche volta anche di invettive nasconde il gioco delle parti. «Questo lo devono giudicare i cittadini. Posso solo dire che la Corte dei conti afferma che in presenza di un Pef bocciato i costi reali vanno previsti comprese le spese obbligatorie. E così faremo». La bocciatura diminuisce la spesa di circa 500 mila euro, somme che mancano? «Mica tanto. Vorrei far notare che noi avevamo predisposto il piano per 12 mesi, il Pd ha ridotto agli ultimi 2 mesi e quindi rientriamo nelle previsioni. Per il 2017 la linea rimane confermata».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X