AMMINISTRAZIONE

Barrafranca, svolta sulla raccolta rifiuti: nove netturbini in più

di
barrafranca, netturbini, rifiuti, Enna, Cronaca

BARRAFRANCA. Il Comune di Barrafranca pagherà 116 mila euro all' Ato Enna Euno; la società potenzierà il parco veicoli per la raccolta dei rifiuti e l' organico degli operatori ecologicipasserà da 18 a 27 unità. Verrà quindi completata così la raccolta dei serpentoni di rifiuti ancora in "mostra" in alcuni quartieri.
È ciò che è emerso al termine dell' incontro presieduto dal commissario straordinario dell' Ato EnnaEuno Sonia Alfano.

Il sindaco Fabio Accardi: "Quella dei rifiuti a Barrafranca è una emergenza continua. Chiediamo di tornare alla normalità. In alcuni quartieri i rifiuti non si raccolgono da anni. Alcune settimane fa un quartiere di Barrafranca ha fatto festa perché i rifiuti sono stati finalmente raccolti. I barre si stanno vivendo un malessere igienico sanitario diretto. Il Comune ha pagato fino a luglio 2016 un conto salato senza servizi". Roberto Palumbo, dirigente Ato, ha posto l' accento che Barrafranca produce 150 tonnellate di rifiuti al mese.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI ENNA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati