CARABINIERI

Enna, ricatti alla ex: diciassettenne nei guai

di

ENNA. Chiuse le indagini del caso di stalking e tentata violenza sessuale su minori, che vede coinvolto un ragazzo arrestato ad ottobre scorso, in flagranza, dai carabinieri della Compagnia di Nicosia, comandati dal capitano Marco Montemagno, per avere perseguitato la sua ex fidanzatina, una coetanea, minacciandola di pubblicare sui social video che li riprendevano mentre si scambiavano «effusioni».

Emergono i particolari. Il video con cui il giovane, 17 anni, minacciava la sua ex era stato scaricato da internet e non ritraeva la ragazza, era un espediente per continuare a stare con lei e riceverne favori sessuali.

A fare scattare le indagini era stata la vittima. La ragazza, che vive in un comune della zona nord della provincia di Enna, piuttosto che subire i ricatti cui era sottoposta dall’ex fidanzato, con continue pressioni, telefonate e messaggi, aveva deciso di confidarsi con la madre.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X