AMMINISTRAZIONE

Piazza Armerina, il Comune rischia il dissesto

di

PIAZZA ARMERINA. Il Comune di Piazza Armerina rischia lo squilibrio finanziario, non riuscendo, nel prossimo futuro, ad assicurare i servizi indispensabili. A sottolinearlo è la Giunta municipale, presieduta dal sindaco Filippo Miroddi, in seguito al passaggio dell’Ipab “San Giuseppe e San Giovanni Battista” al Comune, come disposto dal presidente della Regione, con l’Ente che dovrà provvedere all’assunzione dei dipendenti dell’Istituto e farsi carico dei debiti.

Nel luglio scorso, come si evince dalle osservazioni conclusive sui problemi finanziari causate dall’estinzione dell’Ipab, la situazione debitoria dell’Ipab ammontava a 3 milioni ed 833 mila euro, cui, poi, vanno aggiunte ulteriori competenze maturate e non ancora quantificabili, mentre i dipendenti attendono il pagamento di diverse mensilità.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X