SERVIZI

Rifiuti, il Comune di Enna dice addio all’Ato

di

ENNA. Il Comune capoluogo è pronto a lasciare l’Ato EnnaEuno per gestire in maniera autonoma, con una società “in house providing", il servizio di raccolta dei rifiuti nel territorio comunale. L’obiettivo è garantire una gestione efficiente del servizio che registra diverse criticità.

La giunta municipale, il 20 gennaio, su proposta del sindaco Maurizio Dipietro, ha adottato lo schema dell’atto costitutivo e lo statuto della Società srl. Ma l’approvazione definitiva spetta al consiglio comunale.

La costituzione di una società interamente pubblica partecipata dal Comune è per il sindaco Dipietro la più opportuna, ma precisa che il Comune sulla Società deve “esercitare un’influenza determinante sugli obiettivi strategici e sulle decisioni significative della società, cui affidare in house i servizi di igiene ambientale e che la stessa non abbia partecipazione diretta di capitali privati”.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X