TRIBUNALE

Terreno bruciato a Nicosia, assolto dirigente dell’Enel

di
enel, nicosia, tribunale, Enna, Cronaca

NICOSIA. Si sciolgono come neve al sole le contestazioni per un dirigente Enel di Enna. Finito in giudizio sull’onda della denuncia presentata da un imprenditore agricolo di Nicosia, il quale ha ritenuto che la causa di un incendio nel suo fondo sia stata imputabile al malfunzionamento di un palo della stessa società elettrica. Teoria, condivisa dall’accusa, che s’è sgretolata come un castello di sabbia.

Così l’allora responsabile, era il 2011, di Enel distribuzione della zona di Enna, il professionista Antonio Bonaventura Badagliacca (assistito dall’avvocato Massimo Motisi) è stato assolto dall’ipotesi di disastro colposo a seguito d’incendio.

«Il fatto non sussiste» la motivazione alla base del verdetto emesso dal giudice del tribunale di Enna, Giuseppe Tigano.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati