TRIBUNAKE

Nicosia, perseguitò la sua ex: condanna confermata

di

NICOSIA. Confermata in appello la condanna per stalking a carico di un cinquantenne che, nel 2010, per un paio di mesi avrebbe perseguitato la sua ex compagna. La pena inflitta è di un anno e otto mesi di reclusione oltre alla refusione dei danni alla parte civile costituita da liquidarsi in un separato giudizio di natura civilistica. Se non ci sarà ricorso in Cassazione, l'uomo, che ha dei precedenti sebbene non specifici, dovrà scontare la pena.

Filippo Di Bella che è stato difeso dall’avvocato Giuseppina Lo Pinzino, avrebbe perseguitato la signora G.S., nata nel 1968, che ha partecipato al processo come parte civile costituita con l’avvocato Loredana Lo Dico.

Tra Filippo Di Bella e la vittima c’era stata una lunga storia di convivenza durata per 22 anni. La storia era finita su decisione della signora G.S., ma Di Bella non accettava la fine di quel rapporto.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook