TRIBUNALE

"Abusò di una ragazzina disabile", 57enne rinviato a giudizio a Enna

di

ENNA. Una mattina di dicembre, avrebbe accompagnato alla Posta la sua convivente e poi, rimasto solo con la figlioletta di lei, una diciassettenne disabile, ne avrebbe abusato sessualmente, minacciandola affinché non rivelasse a nessuno ciò che le aveva fatto.

Ma le cose, evidentemente, non sono andate come lui sperava e per questo, adesso, la Procura ha chiesto e ottenuto il rinvio a giudizio, con la formula del rito immediato, a carico un ennese di 57 anni, in carcere dal 22 settembre scorso con l’accusa di violenza sessuale pluriaggravata, per la giovane età della vittima e dalla disabilità di cui è affetta.

E il processo, dinanzi al Tribunale collegiale presieduto dal giudice Giuseppe Tigano, oggi vedrà salire già alla sbarra dei testimoni, chiamati a ricostruire i contorni di questa vicenda. In aula è presente la parte civile, nell’interesse della minore, assistita dall’avvocato Prima Cammarata.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X