cartelle, comune, enna, Enna, Politica
AMMINISTRAZIONE

Enna, via libera dal consiglio per la rottamazione delle cartelle esattoriali

di

ENNA. Chi ha debiti con il Comune potrà rottamarli. Lo ha deciso, all’unanimità, il consiglio comunale nella seduta del 27 febbraio, approvando la mozione presentata dai consiglieri che compongono la seconda commissione consiliare permanente, primo firmatario Stefano Rizzo. Il sindaco Maurizio Dipietro, che si è detto all’oscuro della discussione che si era avviata nel mese di gennaio, ha dato mandato alla segreteria generale del Comune di rafforzare l’ufficio Avvocatura per agevolare l’iter entro 30 giorni.

Da gennaio la seconda commissione consiliare permanente ha avviato un approfondimento per consentire agli ennesi di rottamare le cartelle esattoriali, emesse dagli enti di riscossione in favore del Comune di Enna, sulla base del decreto fiscale 193 che offre la possibilità per i contribuenti che hanno ricevuto cartelle esattoriali dal 2000 al 2015 di rottamarle ossia di estinguere il debito pagando solo la sorte capitale senza interessi e sanzioni.

Un approfondimento che secondo quanto ha dichiarato il consigliere Rizzo in aula, il 27 febbraio, non ha prodotto i risultati sperati, visto che sono emersi problemi di tipo organizzativo da parte degli uffici, e per questo i componenti della seconda commissione, che Rizzo presiede, hanno ritenuto opportuno portare la questione all’attenzione del consiglio presentando la mozione che poi è stata approvata.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati