EX PROVINCIA

Enna, niente più assistenza per 13 ragazzi sordi: scatta la protesta

di

ENNA. Tredici ragazzi sordi della provincia, da fine febbraio, non hanno più le assistenti alla comunicazioni, esperte che parlano la lingua dei segni e che li aiutano a seguire le lezioni a scuola.

A rendere noto il disagio sono alcune mamme della provincia, ma la situazione è confermata dall’ex Provincia, che in queste ore sta «lavorando freneticamente», è la replica dei responsabili dell’ufficio che si occupa del servizio, «per risolvere il problema». Tutto, in sostanza, dovrebbe risolversi rapidamente. Si parla di qualche giorno, al massimo una settimana, anche se dal Libero Consorzio, riguardo ai tempi, non si sbilanciano.

E si registra un intervento pure della segretaria provinciale del Nidil Cgil, Floriana Solaro, la quale si occupa della vicenda, ovviamente, in relazione agli interessi occupazionali delle tredici assistenti.

 

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X