IL CASO

Valguarnera, il sindaco al prefetto: "Non possiamo accogliere migranti"

di

VALGUARNERA. Il Comune non accoglierà i migranti. Lo ha deciso il sindaco Francesca Draià a seguito di un dibattuto consiglio comunale in cui erano emerse numerose perplessità.

La Draià ha già comunicato al prefetto di Enna che non aderirà al Piano nazionale d’accoglienza dei richiedenti asilo, sottoscritto fra il ministero degli Interni e l’Associazione nazionale comuni italiani e proposto ai sindaci ennesi a gennaio scorso.

«Temporaneamente - scrive il sindaco al prefetto - il nostro Comune non può aderire allo Sprar, in quanto sul nostro territorio non sono presenti delle strutture idonee per accogliere i migranti e che inoltre il nostro è un territorio molto piccolo carente di personale di pubblica sicurezza e con un corpo di polizia municipale composto da 3 ispettori a 36 ore ed 5 ispettori a 18 ore settimanali».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X