SANITA'

Rete ospedaliera, dall'Asp di Enna soddisfazione e preoccupazione

di

ENNA. Sulla nuova rete ospedaliera siciliana dell’emergenza - urgenza, che potenzia l’ospedale Umberto I di Enna, ma ridimensiona fortemente il Chiello di Piazza Armerina, il Basilotta di Nicosia e il Ferro Capra Branciforti di Leonforte, arrivano i primi commenti della direzione dell’Asp di Enna che esprime “soddisfazione e preoccupazione”.

I Pronto soccorso, al momento, verranno mantenuti in tutti e quattro gli ospedali, solo a Leonforte fino al 31 dicembre 2018.

La nuova rete ospedaliera siciliana dell’emergenza - urgenza, approvata dal governo Crocetta nei giorni scorsi, che ha passato il vaglio della Commissione Sanità dell’Ars nella serata del 29 marzo, deve ancora ottenere il via libero definitivo dei ministeri della Salute e dell’Economia nella riunione programmata a Roma per mercoledì 4 aprile.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook