RIFIUTI

Gagliano, centro di raccolta differenziata mai avviato: scontro Comune-Ato

di
gagliano, rifiuti, Enna, Politica

GAGLIANO CASTELFERRATO. Ha sede in contrada Mongemino, a tre chilometri dall’ingresso nord del paese, dove è stato realizzato con uno stanziamento di oltre 4 milioni di euro del Commissariato straordinario per l’emergenza rifiuti della Regione.

Ma il Centro intercomunale per la raccolta differenziata dei rifiuti di Gagliano, realizzato e collaudato già da oltre nove anni, di fatto non ha mai aperto i battenti.

Secondo il Comune adesso servirebbe uno stanziamento di 300 mila euro per metterlo in funzione, ma se ne deve occupare l’Ato rifiuti. Secondo fonti vicine all’ambito territoriale ottimale, invece, vi sarebbe un problema di autorizzazioni allo scarico dei reflui, da parte del Comune stesso.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati