IL RACCONTO

Piazza Armerina, accoltella l'operaio che non lo paga: "Mi sono difeso"

di

PIAZZA ARMERINA. Lo ferma per strada per chiedergli il pagamento di una fattura, relativa ad alcuni lavori. Ma lui gli avrebbe risposto di non dovergli nulla – la ditta che glieli aveva commissionati non era neanche a nome suo – e poi, nel bel mezzo di una lite, gli avrebbe dato una coltellata alla coscia.

Per questo un cinquantaquattrenne piazzese che vive fuori dalla Sicilia, Filippo Romano, è stato condannato a 5 mesi di reclusione, pena sospesa. La sentenza è stata emessa dal giudice monocratico Giuseppe Tigano, che ha ritenuto l’imputato colpevole dei reati di lesioni personali e porto abusivo di un coltellino. I fatti risalgono alla vigilia di Natale del 2012.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook