TRIBUNALE

"Solo volgari avance", assolto un trentasettenne ennese

di

ENNA. Le volgari avance che avrebbe fatto a una tredicenne, nipote della sua compagna dell’epoca, si sarebbero fermate di fronte ai «no», decisi, della ragazzina. A quel punto lui avrebbe continuato a insistere, ma senza provare a costringerla o, «seriamente», a vincere la sua resistenza.

Con queste motivazioni un trentasettenne di Enna è stato assolto dall’accusa di tentati atti sessuali con minore, ai danni di una ragazzina che all’epoca, cinque anni fa, aveva solo 13 anni ed era la nipotina della donna con cui conviveva. In pratica l’imputato, secondo il Tribunale di Enna, non ha messo in serio pericolo la libertà sessuale della potenziale vittima, nonostante le sue richieste «insistenti» e «reiterate» di avere rapporti sessuali con lui.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook