Blitz nell'Ennese, preso un reggente: in manette anche un vigilante - Nomi e foto

ENNA. Cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere e tre ai domiciliari nell'operazione antimafia "Goodfellas" condotta dalla Polizia di Enna e coordinata dalla Dda di Caltanissetta. Tra i destinatari, anche il boss detenuto, reggente di Cosa nostra ennese, Salvatore Seminara, una guardia giurata, il titolare di un'autoscuola.

Secondo gli investigatori il gruppo, oltre a imporre il pizzo a commercianti e imprenditori, grazie alle intimidazioni e ai danneggiamenti avrebbe permesso ad alcuni degli arrestati di operare senza concorrenza a Leonforte e Agira.

La polizia ha notificato la custodia cautelare in carcere a Salvatore Seminara, 71 anni, originario di Mirabella Imbaccari, capo di Cosa nostra per la provincia di Enna, già detenuto; Natale Cammarata, 24 anni di Agira; Walter Frasconà, 34 anni, di Leonforte, guardia giurata; Salvatore Ogliarolo, 41 anni, di Leonforte; Antonino Scaminaci, 33 anni, di Agira. Domiciliari per il titolare di una autoscuola, Angelo La Ferrara, 52 anni, di Leonforte; Antonino Lambusta, 54 anni, di Valguarnera; Alessandro Trovato, 54 anni, di Troina.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X