TRIBUNALE

Cadde per il crollo del muro a Troina, assolti i dipendenti dell’Anas

di

TROINA. Secondo il giudice Vittorio La Placa, i dipendenti dell’Anas addetti alla manutenzione della statale 120 non ebbero alcuna responsabilità per la morte del muratore di Troina Salvatore Di Muni, caduto per il crollo di un muretto, sporgente sulla sua proprietà, adiacente alla statale, su cui era salito il 29 agosto 2012.

Per questo sono stati assolti con formula piena i tre imputati, che dinanzi al Tribunale, in composizione monocratica, rispondevano di omicidio colposo, in relazione alla mancata messa in sicurezza dei muretti di calcestruzzo, proprio lungo la statale 120, che per la Procura sarebbe stata alla base dell’incidente.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook