CARABINIERI

Picchia la madre, arrestato a Pietraperzia

di

PIETRAPERZIA. Nel giro di due giorni, i carabinieri sono dovuti intervenire a casa sua tre volte, per farlo smettere di inveire contro la madre. Così nell’ultima occasione, dopo l’ennesima telefonata della donna, stanca e terrorizzata dai suoi continui maltrattamenti, lo hanno arrestato, portandolo in carcere.

Adesso Rosario Cutaia, ventisettenne, si trova nella casa circondariale di Enna. È indagato per maltrattamenti in famiglia e minacce nei confronti dei suoi fratelli. A fermarlo sono stati i carabinieri della stazione di Pietraperzia, diretti dal capitano Vincenzo Bulla della Compagnia di Piazza Armerina.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X