TRIBUNALE

Strage di Catenanuova, la Procura generale: "Ergastolo per Salvo e 15 anni a Passalacqua"

di

CATENANUOVA. Oggi è un collaboratore di giustizia, ma la Procura generale di Caltanissetta non fa sconti all’ex capo del clan Cappello in paese Filippo Passalacqua, rispetto ai 15 anni che ha preso in primo grado per la «strage di Catenanuova» – l’omicidio di Salvatore Prestifilippo Cirimbolo e il ferimento di cinque persone, nella piazza centrale, il 15 luglio 2008 – di cui è reo confesso.

Il suo legale, l’avvocato Vania Giamporcaro, aveva fatto ricorso in appello, chiedendo una riduzione di pena, proprio in virtù delle attenuanti dovute al suo status di pentito. Ma il Procuratore generale ha chiesto di confermare la sentenza di primo grado per lui e per il suo ex cognato, che invece si professa innocente. Ha preso l’ergastolo in primo grado Giovanni Piero Salvo, catanese, figlio di «Pippu u carruzzeri», boss del clan Cappello nel Villaggio Sant’Agata di Catania.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook