RINVIO A GIUDIZIO

Gettonopoli a Enna, udienza preliminare a febbraio

di

ENNA. Approda dinanzi a un Gup, il giudice Vittorio La Placa, l’inchiesta sulla cosiddetta “gettonopoli” ennese, su presunte false presenze dei consiglieri comunali alle riunioni delle commissioni della scorsa legislatura, che vede indagati, tra gli altri, l’attuale sindaco di Enna Maurizio Dipietro. Il primo cittadino, assieme ad altri ventisei tra ex consiglieri comunali, segretari, presidenti e vicepresidenti di commissioni consiliari, dovrà comparire il prossimo 8 febbraio di fronte al giudice per l’udienza preliminare, chiamato a decidere se rinviarli a giudizio meno.

L’ipotesi di reato, va detto, nonostante l’intitolazione impropria di “gettonopoli”, non contesta né al sindaco né ad altri di aver messo in tasca un solo euro illegittimamente, ma ipotizza solo alcuni presunti falsi materiali commessi da pubblico ufficiale in atto pubblico. Da ex componenti o segretari di Sala d’Euno sono accusati, a vario titolo, di avere dichiarato o istigato a dichiarare, falsamente, la loro presenza ad alcune commissioni consiliari tra luglio e agosto del 2014.

Le trentatré ipotesi di reato, va ribadito, sono esclusivamente “falso materiale commesso da pubblico ufficiale in atto pubblico”, quasi sempre in concorso. Tra gli indagati figurano componenti, presidenti, vicepresidenti e segretari di commissione della scorsa legislatura.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X