COMUNE

Isola ecologica a Troina, chiesto un finanziamento di oltre un milione

TROINA. Presentata nei giorni scorsi al Dipartimento dell’Acqua e dei Rifiuti della Regione Siciliana, nell’ambito del bando emanato per la nuova programmazione PO FERS 2014/2020, la richiesta di finanziamento di 1 milione e 130 mila euro per la realizzazione di un Centro Comunale di Raccolta (CCR) in contrada “Camatrone”, a ovest del centro abitato della città, nella zona artigianale “Libero Grassi”.

Il progetto, redatto dall’Ufficio Tecnico Comunale, nasce con l’obiettivo di ridurre le quantità di rifiuti da smaltire in discarica, avviare la raccolta differenziata e favorire le attività di riutilizzo, riciclaggio e recupero degli scarti all’interno di una nuova struttura coincidente con l’Ambito di Raccolta Ottimale (ARO) del territorio di Troina, necessaria dopo la chiusura del vecchio CCR di contrada “Nunziatella”, reso inagibile da una frana che lo travolto nel febbraio 2014.

Alla nuova isola ecologica comunale, più accessibile logisticamente e meno esposta climaticamente alle intemperie, i cittadini troinesi, attraverso una campagna di informazione e incentivazione, potranno infatti conferire diverse tipologie di rifiuti: vetro; legno; plastica; R.A.E.E.; rifiuti ingombranti non metallici; lattine di alluminio; farmaci scaduti; pile e batterie; accumulatori al piombo; oli minerali esausti provenienti da utenze private; indumenti usati e stracci. L’impianto, che sarà suddiviso in 4 zone distinte rispettivamente per l’accesso per la ricezione delle merci, informazioni ei bonus incentivanti, il deposito dei materiali poco ingombranti, lo scarico dei rifiuti da differenziare e un’area coperta per la sosta di container e mezzi, svolgerà anche la funzione di: stoccaggio provvisorio dei rifiuti secchi riciclabili, prima dell‘avvio alle piattaforme CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi); prime operazioni di cernita; incentivazione alla raccolta differenziata dei rifiuti; deposito temporaneo di rifiuti urbani pericolosi; conferimento e smaltimento di rifiuti urbani ingombranti; contenimento della produzione di rifiuti destinati allo smaltimento in discarica. Alla stazione ecologica, che sarà attrezzata, recintata e custodita da un operatore addetto alla pulizia, manutenzione e controllo, in specifici orari di apertura potranno accedere gli utenti locali e eventuali altri che abbiano stipulato apposite convenzioni con il Comune.

“La realizzazione del nuovo Centro Comunale di Raccolta nell'area artigianale – spiega il sindaco Fabio Venezia - , consentirà di rilanciare la gestione del servizio di raccolta rifiuti, con particolare riferimento alla differenziata. Grazie al supporto del nostri uffici, abbiamo realizzato in tempi celeri il progetto esecutivo e siamo ottimisti sul fatto che verrà presto finanziato. Da parte nostra, seguiremo l'iter con impegno e determinazione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook