IL CASO

Tubercolosi bovina a Nicosia: scatta il sequestro di un allevamento

di

NICOSIA. Ancora un altro caso di tubercolosi bovina in un allevamento del territorio. Scatta il sequestro. L’infezione è stata riscontrata, il 3 luglio scorso, dopo la macellazione avvenuta nel Mattatoio Pascoli dei Nebrodi, a Mirto in provincia di Messina.

«La tubercolosi bovina - si legge in una nota del ministero della Salute - è una patologia con effetti socio-economici e di salute pubblica di notevole rilevanza, essendo una malattia trasmissibile anche all’uomo». Proprio per questo è in atto da anni una campagna per eradicare la malattia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X