IL CASO

Leonforte, il sindaco: «Porta Garibaldi non sarà smantellata»

di

LEONFORTE. «I puntelli rimarranno finché sarà necessario, perché l’alternativa, che abbiamo scongiurato, era che la Porta Garibaldi fosse smantellata e catalogata». Lo ha annunciato il sindaco Francesco Sinatra, che ha dato incarico ad alcuni architetti leonfortesi di realizzare un progetto di recupero, da sottoporre alla Sovrintendenza ai Beni culturali e ambientali, al fine di rimettere in sesto questo scorcio del centro storico.

Si tratta di una delle quattro porte storiche della cinta muraria leonfortese. Il suo nome autentico è Porta Palermo. Risale al 1624, ma tutti la conoscono come «Porta Garibaldi» per via del passaggio, proprio da qui, dell’Eroe dei due Mondi, Giuseppe Garibaldi, il 15 agosto del 1862. Eppure, quando tra meno di una settimana, da quell’evento, saranno passati 155 anni esatti, allo stato attuale è ancora recintata e sostenuta da puntelli, per una caduta di massi e pietre risalente al 2014. Una soluzione d’emergenza a parere di molti «antiestetica», ma che sta durando decisamente più di quanto fosse lecito attendersi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook