AL CENTRO

Piazza Armerina, immigrati "violenti": due risse in 4 giorni

di

PIAZZA ARMERINA. Due risse fra extracomunitari nel giro di quatto giorni. Arresti per spaccio e altri reati comuni e il sospetto, diffuso negli ambienti della destra piazzese, che alcuni richiedenti asilo possano essere collegati a giri di stupefacenti o di prostituzione. La denuncia è di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale, espressa dal portavoce provinciale Fabrizio Tudisco il quale da giorni, attraverso Facebook e assemblee pubbliche, lancia l’allarme sulla presenza – per alcuni eccessiva – di migranti nei centri di accoglienza e per le strade.

Molti migranti, ad ogni modo, non sono ospitati a Piazza Armerina ma, pur provenendo dalla sponda sud del Mediterraneo, hanno ottenuto la protezione internazionale e possono muoversi liberamente. «Il problema principale – afferma Tudisco, secondo cui l’allarme non è solo una questione di destra, ma diffuso indipendentemente dalle appartenenze politiche – è l’ubriachezza diffusa. Questo crea una questione-sicurezza. E abbiamo fondati sospetti che ci sia spaccio e prostituzione, ma questo, ribadisco, è un sospetto: non ho alcuna prova per dirlo».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X