COMUNE

Cartelle esattoriali non pagate, duemila pratiche da regolarizzare a Enna

di

ENNA. La definizione agevolata delle controversie tributarie che gli ennesi hanno con il Comune e che potranno essere sanate, fino al prossimo 30 settembre, sono oltre 2 mila e hanno un valore di un milione di euro circa. Per i cittadini si è aperta, da ieri, la possibilità di far cessare i contenziosi ottenendo uno sgravio sulle cartelle di pagamento e per il Comune la possibilità di fare entrare nelle casse comunali una bella cifra, abbattendo, inoltre, il contenzioso.

Il 28 agosto scorso, nella prima seduta di rientro dalle ferie, il consiglio comunale ha approvato il regolamento sulla definizione agevolata delle cartelle di pagamento che porterà Comune e contribuenti a trovare un accordo sul pagamento dei tributi comunali, fra questi Ici o Imu.

Con la deliberazione approvata da consiglio i contribuenti che aderiranno non pagheranno sanzioni e interessi di mora applicati sia in caso di riscossione coattiva tramite ruolo, che in caso di riscossione tramite ingiunzione di pagamento.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X