STALKING

Perseguita la ex, a giudizio un uomo di Valguarnera

di

VALGUARNERA. Pedinamenti, appostamenti, messaggini continui e persino un’irruzione notturna, all’interno dell’abitazione della sua ex, infrangendo un vetro del balcone del primo piano. Il presunto stalker, inoltre, le avrebbe manomesso con la colla la serratura del portone e avrebbe ricattato la giovane, dicendole che avrebbe divulgato l’intero materiale informatico presente all’interno del suo computer, facendolo finire esposto «davanti al Comune», se lei non avesse eliminato, «pure da Facebook», tutti i contatti che avrebbe ottenuto «grazie a lui».

Ma il ricatto di un trentaduenne valguarnerese, C.L., benché già in passato sia stato denunciato per stalking nel Messinese, non si è compiuto perché lei ha sporto denuncia e lo ha fatto finire sotto processo. Adesso infatti quel giovane, a cui viene contestata una recidiva, è stato rinviato a giudizio per rispondere delle accuse di atti persecutori, tentata violenza privata, violazione di domicilio aggravata e danneggiamento. L’imputato, difeso dall’avvocato Sinuhe Curcuraci, sarà processato il 25 ottobre, dinanzi al giudice monocratico Francesco Paolo Pitarresi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X