PROCURA

Morto in ospedale a Enna, aperta un'inchiesta

di

ENNA. «Nel momento in cui ha avuto un malore improvviso è stato fatto tutto il possibile per rianimarlo. Se ci fosse stato un infarto in corso sicuramente sarebbe stato riconosciuto dal nostro personale». È questa la versione dell’Asp sulla morte di Giuseppe Strazzanti, artigiano in pensione di 67 anni di Barrafranca, il cui cuore ha smesso di battere martedì scorso all’ospedale Umberto I di Enna.

Per la morte di Strazzanti, a seguito della presentazione di un esposto da parte della sua famiglia – assistita dall’avvocato Paolo Giuseppe Piazza – la Procura di Enna ha aperto un’inchiesta e iscritto sul registro degli indagati, come atto dovuto, un medico del Pronto soccorso, difeso dall’avvocato Marco Di Dio Datola.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X