IL CASO

Contrasti fra vigili urbani a Valguarnera, due messi in aspettativa

di

ENNA. Per due dei tre ispettori della polizia municipale di Valguarnera Caropepe, a cui era stato revocato l’uso delle armi, è arrivata anche la sospensione, in aspettativa, dal servizio.

A deciderlo è stata la Commissione disciplinare comunale composta dal segretario generale Pierpaolo Nicolosi e da due dirigenti del Comune di Valguarnera, Calogero Centonze e Silvana Arena.

Un quindicina di giorni fa i tre ispettori della polizia municipale a cui, con propria ordinanza controfirmata dal segretario generale del Comune, il sindaco Francesca Draià aveva revocato le armi assegnate, pistole, caricatori e munizioni, per evitare spiacevoli conseguenze o “gesti inconsulti” in “una situazione delicata”, avevano riconsegnato le armi in dotazione al comandante del Corpo. Da circa una settimana per due di loro è arrivata, anche, l’aspettativa dal servizio.

La decisione, che è un provvedimento cautelare, è stata presa dalla Commissione disciplinare con decorrenza della scorsa settimana e fino al 31 dicembre del 2018.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X