TRIBUNALE

Bimbi denutriti e picchiati: coppia dell'Ennese condannata

di

ENNA. Tre bimbi da tre a sette anni sarebbero stati vittime di brutali maltrattamenti da parte della madre naturale e del compagno di lei, che li avrebbero picchiati, presi a morsi e a calci, legati, colpiti con utensili della cucina e tubi di gomma. È avvenuto in un paese della zona nord della provincia.

I piccoli sarebbero stati denutriti e terrorizzati dalla madre naturale e dal compagno di lei, fino a quando non sono stati allontanati da quella casa e dati in adozione a famiglie ennesi. Gli angeli custodi di questi bambini sono i genitori adottivi, che hanno salvato loro la vita, tirandoli fuori da una condizione angosciante – un “inferno domestico”, per usare le parole messe nero su bianco dal giudice in sentenza – e facendo sì che allo stesso tempo, questa brutta storia, venisse allo scoperto.

Adesso una coppia è stata condannata dal Tribunale di Enna. Lei, una trentaquattrenne che non ha precedenti (ebbe il primo figlio poco più che ventenne), prende 2 anni di reclusione, pena sospesa; mentre lui, un quarantottenne pregiudicato, viene condannato a 3 anni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X