LA PROTESTA

Leonforte, mille multe al "semaforo della discordia"

di

LEONFORTE. Un popolo in protesta su Facebook, interrogazioni in consiglio comunale e telefonate imbufalite al comando dei vigili urbani. Accade al semaforo davanti alla chiesa di Maria Santissima della Catena, all’ingresso nord di Leonforte, dove l’amministrazione del sindaco Francesco Sinatra, in estate ha fatto collocare una videocamera che multa automaticamente chi passa con il rosso o chi oltrepassa la linea d’arresto, arrestando la marcia solo tardivamente.

Il conto complessivo dice che dal 4 agosto al 30 novembre sono state elevate una cifra che oscilla tra 1.000 e 1.100 multe, metà a carico di automobilisti che sono passati con il rosso – che devono pagare 163 euro in caso di infrazione commessa dalle 7 alle 22, e 220 se commesse di notte, oltre a subire la decurtazione di 6 punti dalla patente, indipendentemente dall’ora – e il resto per automobilisti che si sono fermati solo un po’ più avanti della linea, in questo caso costretti a pagare 41 euro di multa e subire la decurtazione di 2 punti di patente.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X