TRIBUNALE

Accusato di rapine e lesioni, sette anni a leonfortese

di

LEONFORTE. Se la sarebbe presa con dei conoscenti, fingendosi amico e poi terrorizzandoli, non esitando a picchiarli per sottrarre loro piccole somme di denaro.

E avrebbe agito con l’ausilio di un complice, la cui identità però è rimasta ignota. È stato condannato a 7 anni di reclusione il leonfortese Emanuele Nacci, 33 anni, ritenuto colpevole di due rapine, furto aggravato e lesioni personali. Per queste accuse, che risalgono al periodo tra marzo a aprile del 2016, Nacci era stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Leonforte, coordinati dal dirigente Alessio Puglisi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X