TRIBUNALE

Atti sessuali su una minore, volontaria condannata a Enna

di

ENNA. Avrebbe coinvolto una quindicenne in una relazione omosessuale all’interno della comunità per minori a rischio dove operava come volontaria. Per questo una venticinquenne ennese, A.L., è stata condannata a 1 anno e 8 mesi di reclusione, con il rito abbreviato. L’accusa era atti sessuali con minore.

A emettere la sentenza è stato il gup del tribunale di Enna Luisa Maria Bruno, che ha concesso all’imputata la sospensione condizionale della pena. La giovane ex volontaria, secondo l’accusa, avrebbe approfittato del proprio ruolo all’interno del centro per avvicinare la ragazzina e compiere atti sessuali con lei. Poi però la venticinquenne, che ha ammesso le proprie responsabilità, si è trasferita fuori dall’Italia, da tempo ha cessato ogni tentativo di approccio con la minore e ha anche pagato un risarcimento danni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X