INCHIESTA

Enna, Traffico di rifiuti a Pasquasia: in 32 rinviati a giudizio

di

ENNA. Un autentico vespaio, tra ipotesi di corruzione di pubblici ufficiali, fondi neri, furti e ricettazioni. Piuttosto che essere bonificata, la miniera di Pasquasia sarebbe stata spogliata, finita al centro di un traffico illecito di rifiuti. Si è chiusa con 32 richieste di rinvio a giudizio l’inchiesta della Dda di Caltanissetta, condotta dai carabinieri del Nucleo investigativo di Enna.

E l’udienza preliminare si aprirà il 19 aprile dinanzi al Gup di Caltanissetta, a circa un anno dal deposito dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari. Il sito della miniera di sali potassici di contrada Salinelle, che fu chiusa nel 1992, contiene enormi quantità di amianto e rifiuti pericolosi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X