TEATRO

Silvio Orlando "torna in cattedra" per riflettere su "La Scuola" a Enna e Caltanissetta

di
la scuola teatro, Silvio Orlando, Enna, Cultura
Silvio Orlando

ENNA. Due spettacoli, a Enna e a Caltanissetta, per rivedere Silvio Orlando in teatro nei panni del professor Cozzolino, il mitico prof della IV D che ha incantato più di una generazione a più di vent'anni dal debutto dello spettacolo nel 1992.

Lo spettacolo teatrale “La Scuola”, tratto dall’omonimo testo di Domenico Starnone, giovedì 19 aprile alle ore 20.30 sarà messo in scena al Teatro Garibaldi di Enna per la stagione firmata da Mario Incudine e organizzata dal Comune in sinergia con l’Università Kore, e venerdì 20 aprile alle ore 20.30 al Teatro Regina Margherita di Caltanissetta per la stagione firmata da Moni Ovadia e organizzata dal Comune grazie al supporto di Crodino e Caltaqua.

Nella scuola del prof Cozzolino è tempo di scrutini. Un gruppo di insegnanti deve decidere il futuro dei loro studenti, quelli della IV D. Di tanto in tanto, in questo ambiente circoscritto, filtra la realtà esterna. Dal confronto tra speranze, ambizioni, conflitti sociali e personali, amori, amicizie e scontri generazionali, prendono vita personaggi esilaranti, giudici impassibili e compassionevoli al tempo stesso.

“La Scuola” è considerato uno spettacolo cult, nel 1992 – anno del suo debutto con il titolo “Sotto-banco” interpretato da un gruppo di attori eccezionali capitanati da Silvio Orlando e diretti da Daniele Luchetti – diede vita a tutto il filone di ambientazione scolastica tra cui anche la trasposizione cinematografica del 1995, che venne intitolata appunto “La Scuola” (uno dei rari casi in cui il cinema ha accolto un successo teatrale).

«Ho deciso di riportare in scena lo spettacolo più importante della mia carriera – dice Silvio Orlando - fu un evento straordinario, entusiasmante, con una forte presa sul pubblico. A più di vent’anni di distanza è davvero interessante fare un bilancio sulla scuola e vedere cos’è successo poi».

“La Scuola” è un dipinto della scuola italiana degli Anni 90, e al tempo stesso un esempio quasi profetico del cammino che stava intraprendendo il sistema scolastico. Uno spettacolo brillante in cui le situazioni paradossali, se da un lato lo rendono uno spettacolo irresistibilmente comico, dall’altro offrono un importante spunto di riflessione, ancora attuale, sulla scuola italiana.

In scena, al fianco di Silvio Orlando, ancora una volta un cast eccezionale: Vittoria Belvedere, Vittorio Ciorcalo, Roberto Citran, Roberto Nobile, Antonio Petrocelli e Maria Laura Rondanini, diretti da Daniele Luchetti.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X