SALUTE

Tubercolosi bovina a Enna, allarme rientrato: dissequestrati capi di bestiame

di

ENNA. È rientrato l’allarme legato alla tubercolosi bovina negli allevamenti della periferia di Enna, che risaliva allo scorso mese di agosto. A distanza di otto mesi sono stati ordinati il dissequestro e la revoca delle restrizioni sanitarie che avevano interessato un allevamento di contrada Corefidato.

Il sequestro riguardava decine di capi di bestiame. Ora i medici hanno certificato che stanno bene, dunque non vi sono più rischi. L’ordinanza è stata emessa dal sindaco Maurizio Dipietro.

Hanno dato i frutti attesi le azioni di profilassi e contrasto che sono state disposte. Da settimane in provincia stanno cominciando ad arrivare numerosi provvedimenti analoghi, ovvero il dissequestro degli allevamenti, perché non vi sono più, come registrato adesso per quest’ultimo caso, rischi di diffusione delle patologie.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X