ENTI PUBBLICI

Ato rifiuti, tre milioni di debiti per i Comuni dell'Ennese

di

Tre milioni di debiti dell’Ato EnnaEuno, attualmente in liquidazione, dovranno essere pagati dai Comuni. A battere cassa è l’assessorato regionale dell’Energia e dei Servizi di pubblica utilità che li anticipò all’Atto nel 2011. A dare la notizia è il sindaco di Enna, Maurizio Dipietro, che con una dura presa di posizione sostiene che «la scellerata gestione dei rifiuti in provincia di Enna degli anni passati comincia a presentare il conto alle amministrazioni comunali e, di conseguenza, ai cittadini».

L’esposizione debitoria dell’Ato EnnaEuno è altissima, pare superi i 150 milioni di euro, e non ci sono i fondi necessari per pagarli. La Regione certo non sembra disponibile a rinunciare a quei tre milioni di euro prestati sette anni fa e per recuperarli farà leva sui Comuni che dell’auto sono soci e che quindi rispondono in solido dei debiti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X