L'INCHIESTA

Delitto dell'autotrasportatore a Villarosa, chiesto l'ergastolo per uno dei due imputati

di
Omicidio Bruno Villarosa, Enna, Cronaca
Maurizio Nicosia

Un ergastolo e una condanna a 14 anni. È ciò che ha chiesto il pm Roberto Condorelli, al processo di rito abbreviato che si celebra a Caltanissetta a carico dei cugini Maurizio e Michele Nicosia, accusati a vario titolo dell’assassinio di Giuseppe Bruno, l’autotrasportatore sparito nel nulla a maggio del 2004. L’ergastolo è stato chiesto per Maurizio Nicosia, accusato anche di associazione mafiosa, mentre la pena minore è stata chiesta per Michele, ritenuto coinvolto nel delitto. Il 10 luglio è in programma l’arringa del difensore degli imputati, il penalista Antonio Impellizzeri, poi sentenza. In aula hanno concluso anche le parti civili, ovvero la famiglia di Bruno.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X