IL CASO

Cittadella degli Studi di Enna, niente affitti all’ex Provincia

di

Il Tribunale civile di Enna chiude, dando ragione al Ceu, il Consorzio ennese universitario, e all’Università Kore, la causa civile avviata, nei loro confronti, dall’ex Provincia di Enna, oggi Libero consorzio comunale. L’ente, in pratica, chiedeva un maxi-risarcimento da oltre 8 milioni di euro, conseguente alla risoluzione del contratto con cui cedeva, in comodato d’uso gratuito al Ceu, i locali della cosiddetta Cittadella degli Studi di Enna bassa, proprietà della Provincia. Locali che poi, a sua volta, il Consorzio cedette alla Kore.

Oggetto del contendere era la mancata presenza di un consenso esplicito scritto, da parte dell’ex Provincia, alla cessione del comodato a un sub-comodatario (dal Ceu alla Kore). Il risarcimento, sostanzialmente, sarebbe consistito nel pagamento di un canone d’affitto mensile di circa 90 mila euro per i padiglioni dell’ateneo ennese, dal momento dell’ipotetica risoluzione del contatto di comodato sino all’ipotetica restituzione dei locali. Ma la richiesta è stata respinta.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X