TRIBUNALE

"Adescava ragazzine", anziano di Enna condannato a 2 anni e 8 mesi

di

Avrebbe abusato di una quindicenne sua vicina di casa, ma non ci sarebbe stato uno stupro, nel senso letterale del termine, bensì palpeggiamenti e comportamenti che vengono ritenuti dai giudici di “minore gravità”. E sarebbe colpevole pure di prostituzione minorile, nei confronti della stessa ragazza e di un’altra giovanissima del suo quartiere, nel cuore del centro ennese. Per questo viene condannato a 2 anni e 8 mesi di reclusione S.V., il pensionato di 78 anni che fu arrestato, ai domiciliari, nell’aprile del 2014, nell’ambito di un’inchiesta condotta dalla squadra mobile e dai carabinieri del nucleo operativo. La sentenza è stata emessa dal Tribunale collegiale di Enna, presieduto dal giudice Giuseppe Tigano, a latere Alessandra Maira e Marco Lorenzo Minnella.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X