FINANZIAMENTI

Fondi per la Valle del Simeto, a Centuripe 20 milioni di euro

di
comune centuripe, valle del simeto, Enna, Economia
Uno scorcio della Valle del Simeto

Dei 31 milioni di euro sbloccati dalla Regione per l’area interna sperimentale Val Simeto, la fetta più grossa, circa 20 milioni di euro arriva nell’ennese, a Centuripe. «Per noi un colpaccio« commenta il sindaco Elio Galvagno che si augura che questa opportunità possa presto estendersi a tutto l’ennese.

L’iniziativa coinvolge i Comuni di Adrano, che è capofila, e Biancavilla nel catanese e solo Centuripe in provincia di Enna che con i due Comuni etnei condivide l’appartenenza da quel territorio caratteristico che è la «valle del Simeto».

Con l’approvazione, il 13 agosto, della delibera, da parte della Giunta regionale si è avviato il percorso tecnico per l’elaborazione dell’Accordo di programma-quadro da parte dei ministeri competenti, dell’Agenzia per la Coesione territoriale e della Regione e già i primi fondi potrebbero arrivare in autunno, ad ottobre.

Il Patto, nato ufficialmente a maggio 2015 ma a cui si lavorava già da qualche anno, è un piano per lo sviluppo locale ispirato a valori di sostenibilità ambientale ed economia solidale per migliorare la qualità della vita delle comunità antropiche incrementando le opportunità, dal lavoro alla cultura, ai rapporti sociali e affettivi.

«Per il nostro Comune - spiega il sindaco Galvagno - è stato un vero e proprio colpaccio perché otteniamo circa 20 milioni di euro che ci serviranno a rivoluzionare la nostra città con investimenti che tendono a rilanciare diversi settori ama anche a migliorare la qualità della vita».

Con i fondi del Patto sarà sistemato il museo, l’intero centro abitato sarà dotato di una nuovo impianto di illuminazione, si realizzerà la pista per l’atterraggio e il decollo degli elicotteri del soccorso, verrà riqualificato l’ex mattatoio comunale per trasformarlo in un centro di aggregazione sociale, verrà realizzato il punto salute dove troveranno spazio gli ambulatori dei medici e la Guardia medica «in maniera - continua il sindaco Galvagno - da avere, in h24, un presidio sanitario a disposizione della popolazione».

E questi sono solo alcuni dei progetti che saranno finanziati e visto che ci sono già i progetti definitivi i decreti potrebbero arrivare già entro il prossimo mese di ottobre. «Si è proprio così - conferma Galvagno - perché i progetti saranno finanziati amano amano che verranno presentati e non in un. Noi siamo pronti con diversi progetti, ma credo che questa opportunità che oggi viene offerta a Centuripe vada estesa all’intero territorio della Provincia di Enna che è area interna per eccellenza»

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X