COZZO VUTURO

Riaperta la discarica di Enna ma è scontro sulle tariffe

di

La discarica di Cozzo Vuturo, dopo essere stata chiusa per 7 anni, ha ripreso a funzionare con la sola vasca B1, che potrà essere utilizzata per 19 mesi, mentre la vasca B2, così ha promesso il Governo regionale, riprenderà a funzionare presto e comunque entro i 19 mesi, ma diversi Comuni ennesi, compreso Enna nel cui territorio si trova la discarica e che per questo chiede le royalties, continuano a non pagare quanto devono alla Srr.

Proprio sulle royalties è divampata la polemica. Il sindaco di Enna, Maurizio Dipietro, nei giorni scorsi ha inviato una lettera ai sindaci dei Comuni che conferiscono nella discarica ennese per sottolineare la necessità di pagare per il disagio ambientale 5,20 euro per ogni tonnellata di rifiuti portati a Cozzo Vuturo. Soldi che Dipietro rivendica per Enna «per la mitigazione degli impatti che derivano dalla presenza dell’impianto nel territorio comunale».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X