Agira, sospesi i lavori per costruire la cava: il sospetto è di infiltrazione mafiosa

La cava di Agira non si farà. Almeno per il momento. È stato bloccato di nuovo il progetto della Fassa Bartolo che avrebbe visto la realizzazione di una grande cava nell'Ennese.

Il sospetto è di infiltrazione mafiosa: su ricorso di un'associazione culturale, l'assessorato regionale all'Energia ha sospeso per un mese l'autorizzazione.

Nel progetto verrebbero spesi 25 milioni di euro e dati circa 100 posti di lavoro.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola.

 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X