UN ATTO CRUDELE

Colpi di fucile a Leonforte, cagnetta perde un occhio

Mentre continua a crescere l’attenzione per gli animali, sempre più spesso scelti come compagnia privilegiata, continuano purtroppo a registrarsi atti crudeli nei loro confronti. Venerdì a Leonforte, in zona don Bosco, Meg, questo il nome di una cagnetta randagia, è stata impallinata, riportando ferite in tutto il corpo è ha pure perso un occhio.

Si trova in osservazione in una struttura sanitaria di Catania dedicata agli animali. Il sindaco Carmelo Barbera, che ieri ha denunciato pubblicamente il grave atto di violenza, ha anticipato che sporgerà denuncia.

«Al momento non sappiamo chi è stato - dice il sindaco Barbera - ma abbiamo appreso sdegnati che la cagnetta Meg, una randagia curata da alcuni nostri concittadini, è stata oggetto di divertimento di qualche vile essere inutile che ha pensato bene di impallinarla causandole la perdita di un occhio e diverse ferite lungo il corpo».

L’articolo completo nell’edizione della Sicilia orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X