stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio È allarme polpette avvelenate, cani e gatti morti: paura a Enna

È allarme polpette avvelenate, cani e gatti morti: paura a Enna

Enna, Archivio

ENNA. Dodici carcasse di cani, dieci di gatti e paura per animali e soprattutto per bambini. Tra Enna alta, Enna bassa e Pergusa da sabato è scattato l’allarme esche avvelenate, le associazioni animaliste Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali) e Alphadog hanno diramato comunicati via web, le autorità mobilitano carabinieri, polizia e polizia municipale, all’Asp si analizzano gli animali avvelenati e i veterinari sono sommersi dalle richieste di aiuto.
«Si tratta di polpette avvelenate e spray lumachicida che possono causare avvelenamento anche per contatto, attraverso la pelle – spiega Cesare Fussone, animalista e consigliere comunale del gruppo Altrementi – finora sono stati trovati dodici cani morti per avvelenamento tra Enna alta e Pergusa, quattro di questi erano cani patronali, ma sono stati contagiati anche gatti e molti altri animali randagi le cui carcasse sono difficili da ritrovare». E mentre i veterinari cercano di soccorrere i cani in preda ad atroci sofferenze, Fussone offre «una lauta ricompensa a chi darà notizie e segnalazioni utili alle autorità per rintracciare i seminatori di morte».



IL SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI ENNA DEL GIORNALE DI SICILIA DI OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X