stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Piazza Armerina riscopre la celluloide, è tutto pronto per la Casa del cinema

Piazza Armerina riscopre la celluloide, è tutto pronto per la Casa del cinema

Enna, Archivio

PIAZZA ARMERINA. Un laboratorio dedicato alle maestranze e a chi vuole avvicinarsi al mondo della celluloide.
Nasce nella città dei mosaici «La Casa del cinema», un’iniziativa frutto dell’accordo tra il Comune e CinemaSet, società di produzione cinematografica. E con un primo lungometraggio che dovrebbe vedere Piazza protagonista già da gennaio. Sede della neonata «Casa del cinema» sarà la «Casa della cultura» di via Garibaldi di recente istituzione, dopo la ristrutturazione di alcuni immobili del centro storico effettuata nel corso della legislatura precedente utilizzando la parte finale di un progetto di riqualificazione urbana finanziato diversi anni fa.
Un luogo che dovrebbe essere messo a disposizione di idee e progetti legati al mondo del cinema, con un protocollo che potrebbe anche stabilire i dettagli gestionali del sito, un contenitore per ora vuoto, sede finora solo di una mostra fotografica la scorsa estate.
I dettagli della partnership saranno resi noti domani sera, alle 19, nel corso di una conferenza stampa alla Sala delle Luci del palazzo comunale, presenti anche il vicepresidente dell’Assemblea regionale siciliana, il deputato Antonio Venturino, e l’onorevole Luisa Lantieri, componente della commissione Beni culturali all’Ars. L’amministrazione comunale e la produzione di CinemaSet firmeranno un protocollo d’intesa. Durante la firma dell’accordo sarà anche resa pubblica quella che dovrebbe essere la prima concreta conseguenza della partnership, la realizzazione di un film in programma per il mese di gennaio. Tutte le riprese dovrebbero svolgersi proprio nella città dei mosaici, con la partecipazione di importanti attori italiani, ma anche di comparse piazzesi. Per ora, però, si mantiene il riserbo massimo. In questi giorni il regista avrebbe già preso contatto con l’amministrazione ed effettuato primi sopralluoghi.
Invitati alla presentazione dell’accordo anche il responsabile del settore Beni culturali della Diocesi e direttore del museo diocesano, don Giuseppe Paci, e il direttore del Parco Archeologico della Villa Romana del Casale, l’architetto Rosa Oliva, mentre per la CinemaSet sarà presente il produttore cinematografico Antonio Chiaramonte.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X