stampa
Dimensione testo
TRASPORTI

Piazza Armerina, servizio bus a rischio: autisti senza stipendio da novembre

di
I dipendenti della Savit Scichilone minacciano di incrociare le braccia e fermare i mezzi

PIAZZA ARMERINA. Lavoratori del trasporto pubblico urbano in stato di agitazione e pronti a fermarsi. Gli autisti sono pronti ad incrociare le braccia e a sospendere di fatto il servizio a causa delmancato ricevimento dello stipendio. I dipendenti della ditta di trasporto Savit Scichilone hanno inviato una lettera all'azienda, alla Prefettura di Enna, al Comune e al commissariato di polizia, sottolineando di non essere retribuiti dallo scorso mese di novembre.

Lo scorso 16 febbraio la Prefettura aveva scritto ai lavoratori, dichiarando che "era auspicabile a breve una risoluzione positiva della vertenza". "Tutto ciò premesso siamo costretti a nostro malincuore, considerate le circostanze di estremo disagio in cui versiamo da diverso tempo, a forme di protesta molto più incisive, perché spinti più dalla fame che dalla disperazione di un capo famiglia che quotidianamente si deve umiliare per non poter ottemperare ai bisogni minimi essenziali dei propri cari", scrivono i lavoratori nella missiva di due pagine. Una vera e propria richiesta di "esperimento di conciliazione", come dicono gli autisti, ma anche una vera e propria richiesta di appello alle parti politiche e istituzionali a risolvere la situazione.

 

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X