stampa
Dimensione testo
EMERGENZA IDRICA

Guasto all’Ancipa, a secco il Nisseno e l’Ennese

di

CALTANISSETTA. Da nord a sud della provincia disagi idrici non indifferenti per migliaia di utenze. Per differenti motivi sia l'Ancipa che il Fanaco saranno disattivati anche se per brevi periodi; il primo oggi per una l'improvvisa rottura della tubazione principale a "Sparacollo" in territorio di Troina; il Fanaco invece si fermerà mercoledì prossimo per due interventi di riparazione in contrada Puzzillo (vicino Cammarata) e a "Garziano" (terrirorio di Canicattì). Le conseguenze si faranno sentire oggi nel capoluogo e in altri due grossi comuni, San Cataldo e Serradifalco.

In città l'erogazione idrica - garantita dall'acquedotto Madonie ovest anche se con un indubbio calo di fornitura da parte di Siciliacque - subirà inevitabili flessioni. Salterà del tutto invece la distribuzione idrica a San Cataldo e Serradifalco alimentati - come il capoluogo dall'acquedotto Ancipa. Il fermo dell'impianto avrà ripercussioni non solo su Enna ma anche in altre sette comuni (Aidone, Calascibetta, Leonforte, Piazza Armerina, Raddusa, Valguarnera e Villarosa).

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X