stampa
Dimensione testo
L'ALLARME

Enna, i parcheggiatori abusivi invadono i mercatini rionali

di
Da piazza Europa a piazza Sant'Anna Si infittiscono le segnalazioni da parte soprattutto di donne secondo le quali, se non pagano vengono minacciate dagli immigrati

ENNA.Enna a differenza di altre città siciliane non conosceva i ricattucci e le piccole violenze messe in atto dai posteggiatori abusivi. Non le conosceva fino a qualche mese fa. Infatti da qualche tempo le segnalazioni si infittiscono rispetto ai due mercati settimanali del martedì, piazza Europa e Sant' Anna. Secondo varie signore, sono le donne ad essere prese di mira preferibilmente, nei posteggi limitrofi ai due mercati si posizionano ormai con una certa frequenza degli immigrati che con fare deciso chiedono un corrispettivo per agevolare il posteggio dell'auto. E non solo. «A me è successo - dice Maria una ragazza di 24 anni - di aver dato un euro appena posteggiata.

Poi quando ho ripreso la macchina si è presentato un altro immigrato ed ha preteso di essere pagato». Ad un' altra signora un episodio ancora più inquietante: «Un immigrato si è praticamente seduto sul cofano della mia macchina fino a quando non ha ottenuto la mancia». Questo stato di cose sembra che sia diventata la normalità per i due mercati settimanali. Ma non vuole essere un atto di accusa per tutti gli immigrati presenti in città. Per par condicio raccontiamo altri due episodi di tenore assolutamente opposto.

In contrada Scifitello ogni sabato la Coldiretti organizza il mercatino dell' agricoltura. E anche lì sono presenti degli immigrati estremamente gentili che aiutano e che poi vengono ricompesati con il sorriso sulla bocca. Lo stesso accade in vari supermercati dove questi ragazzi vengono perfino cercati, tanto sono gentili e disponibili. Quindi quella dei due merca ti settimanali non è una lamentela contro gli immigrati ma contro attegiamenti che non fanno il paio con la civiltà. E martedì scorso appena avuta notizia l' assessore alle Attività produttive Paolo Di Venti ha chiamato l' attuale comandante dei Vigili urbani Aldo Gloria per inviare una pattuglia sul posto e verificare. «Non possiamo fare attecchire un fenomeno del genere - dice Di Venti - se verrà confermato dovremo prendere le opportune decisioni».

Adesso l' attenzione è rivolta per il mercato di martedì 29 dicembre per vedere se i parcheggia tori abusivi si ripresenteranno. Ma ci sarà di attenzionare anche nelle prossime settimane considerato che tali posteggiatori notando un rafforzamento delle pattuglie potrebbero non presentarsi per uno o due edizioni. Intanto martedì scorso l' amministrazione comunale guidata dal sindaco Maurizio Dipietro ha prima effettuato una seduta di giunta con l' approvazione di alcune delibere e poi si è riunita con i consiglieri che l' appoggiano a Sala d' Euno. Un momento importante per effettuare il primo pit stop dell' attività e cominciare a tirare le somme su quanto fatto. Dipietro quando analizza i suoi primi sei me si da sindaco è estremamente chiaro nel sottolineare le difficoltà incontrate: «Mi sono ritenuto fortunato quando ho dovuto affrontare una sola emergenza al giorno». E in effetti questi non sono tempi facili per i primi cittadini anche se le difficoltà, quelle veramente serie, sono iniziate già cinque anni fa.

La spending review e il costante disimpegno di Stato e Regione nel sostenere le realtà comunali ha ingigantito ogni problema. Comunque Dipietro si è detto soddifatto per l' attività svolta nei primi sei mesi del mandato e non si è nascosto dietro un dito: «C' è ancora tantissimo da fare». Ela nuova attività prenderà già il via nei primi giorni del 2016 con l' inizio della nuova programmazione. La prima, quella veramente targata Maurizio Dipietro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X